Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Ovvio…ma non troppo’ Category

Non sentivo alcun bisogno dell’esplosione del caso “maggiorata del grande fratello” alias Cristina Del Basso:

e basta! ma è possibile che  in Italia appena si vedono due mammelle si perde la testa?

BUS ATEI: L’UAAR finalmente è riuscita a farsi pubblicità senza farsi pubblicità! c’è da imparare altrochè! e vorrei sottolineare che ancora una volta gli inqualificabili politici hanno perso un’altra occasione per tacere.

Personalmente mi associo al commento di Don Luigi Barbero e spero che prelati e compagnia abbiano almeno la furbizia di tacere: Bagnasco questo è un appello! Ti prego non cadere nel trappolone!

Infine chiuderei queste mie rade e rare parole con una aforisma del grande Nabla2.

Ciao.

“Ancora oggi per molte persone il cervello e l’intelletto sono un peso, difficile da sopportare”

Annunci

Read Full Post »

A me sembra tanto che i giornalisti (molti, moltissimi, quasi tutti quelli che mi capita di leggere) stiano facendo come un bambino che conoscevo una volta alle elementari: M.
quello che diceva, a B. e a A.: picchiatevi! e lui stava a guardare.
B sapeva che era una stupidata ma A evidentemente non lo capiva (ma si sa alle elementari si è manipolabili). Quindi per quanto B cerchi di far capire ad A che è una sciocchezza picchiarsi e ancor più lo è solo perchè qualcuno lo dice, A. cercava comunque di menare B.
B. Attaccato si difendeva.
Ora: vedendo A e B picchiarsi senza sapere il ruolo di M. è possibile dare ragione ad A o B? Ecco secondo me molti giornalisti e conduttori fanno come M.
e cattolici, laici, agnostici, credenti, persone, ecc si comportano come i A e B.

Solo che nessuno è B, sono tutti A.

No?

PS: oh non è che voglio incitare alla violenza contro i giornalisti, ma ogni tanto ignorare le provocazioni sarebbe d’uopo.
almeno è così che si è risolta anche la nostra storia tra A, B e M (il primo a metterla in atto è stato B comunque)

§§§

Consigli di lettura: “La scomparsa dei fatti”, M. Travaglio, il Saggiatore, 2006

Citazione: “Posso non essere d’accordo con te, ma difenderò fino all’ultimo il tuo diritto di stare zitto”, Daniele Luttazzi

Read Full Post »

Voler a tutti i costi mescolare gli aspetti e i temi sotto un’unica egida, o un’unica etichetta o organizzazione si rischia di fare confusione e si rischia soprattutto di trovarsi SEMPRE e SOLO su parti contrapposte.
Non può essere tutto sbagliato.
non può essere tutto giusto.
non si può aver sempre ragione.

Ecco. Cominciamo da questi tre postulati.
Un po’ per uno magari.

Read Full Post »